Return to site

Giallo di Costa Ricci 2011

Il 1 Dicembre 1976 il gruppo di Freddie Mercury non può partecipare a Today, trasmissione famosa in UK, e gli organizzatori invitano i "musicisti del momento": i Sex Pistols. Conduce Bill Grundy. Il presentatore provoca subito la band, che risponde con una serie di battute volgari: su tutto ricordiamo quella di Rotten, che invita Grundy a tornare nel grembo materno per via anale, e quella di Jones, che gli dà del porco per tutta la serata in seguito ad un apprezzamento del conduttore su Siouxsie. Il giorno dopo tutte le copertine sono per loro: la stampa inglese vuole che i quattro siano immediatamente oscurati e dimenticati: la E.M.I. li licenzia, anche perchè era stanca di subire continue rapine da parte dei Pistols. Dopo varie vicissitudini riescono a pubblicare "God Save the Queen" che viene presentata su una chiatta sul Tamigi, ed i Pistols suonano ed urlano mentre si sta festeggiando il giubileo per Elizabeth. Per la cronaca, la festa in barca viene interrotta dai poliziotti e per gli insulti alla regina e per l'orgia che era ormai pienamente in atto e vedeva protagonisti i magnifici quattro. Anche Rotten e soci festeggiano, con una canzone il cui testo recita: "Dio salvi la regina, che il regime fascista ha reso cretina".

Ricci è un produttore anarchico come lo erano i Sex pistols, infatti fregandosene di tutti produce il Giallo di Costa, che è un macerato da uve Timorasso, un vino che ti sbatte in faccia sentori di catrame e poi l'albicocca matura e l'arancia, ti lascia li tramortito fino a quando in bocca ti ritira su con la sua acidità e il suo gran corpo. God save us from wine!

Voto

4.1/5

Prezzo

25 euro

Dove

Tannico/enoteca

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OKSubscriptions powered by Strikingly