Return to site

Stella Flora Maria Pia Castelli 2010

In giro in moto per le colline dell'Oltrepo', avevo davanti a me un harleysta, bello sdraitato sulla sua moto, con l'inconfondibile rumore del motore a V tipico dell'Harley. Mi chiedo, come faccio a diventare un membro degli Hell's Angel?

Mi rispondono dall'MC, MC sta per motorcycle Club, che se già mi faccio questa domanda probabilmente non capirò la risposta. La parola d'ordine è infatti essere appassionati di moto e usarla come mezzo di trasporto principale, un vero membro del club macinerà più di 20000 km, e questo significa pioggia, neve, grandine e sole a picco.
Insomma, non puoi semplicemente andare ed iscriverti, devi diventare per prima cosa un "hangaround", fino a quando non trovi qualcuno disposto a sponsorizzarti e a promuoverti a "Prospect" . Solo pochi anni da passare dimostrando la fedeltà al Club e poi avrai la possibilità di essere votato; tutti voti positivi, perché un solo Nay ti costringerà a rimanere Prospect per molto tempo. Tutti i miei voti positivi li do allo Stella Flora di Maria Pia Castelli che è fatto con uve Pecorino, Passerina, Trebbiano e Malvasia macerato per 15-20 giorni e passato in barrique. Davanti alle fini erbe aromatiche, il timo e all'arancia amara, e al mandarino, e alla sapidità che lunga mi lascia in bocca non posso che dire Yay! Da neo-Member degli hells angel, lo Stella Flora mi dice che hells angel si scrive senza apostrofo perché la vita ha insegnato agli harleysti che ci sono tante versioni e forme di inferno.


Voto
4.3/5